L’infiltrato

L'infiltrato

– Continua a leggere >

Prigioniero Ho avuto l’occasione di fuggire. L’ho lasciata sfumare. Encèlado e Brodnik sono svaniti nel nulla: forse non hanno esitato, e a differenza di me sono ora in salvo, o forse hanno già calcato queste luride pietre, e sono periti. Ho avuto l’occasione di fuggire. L’ho lasciata sfumare, il perché persino io lo ignoro. So che ormai ho imparato a disprezzare questa malattia della polvere che chiamano “vita”, e ciò rende più tollerabile la disfatta. Ma tu, spregevole assassino che celi nelle sontuose stanze di questo palazzo il tuo nome e il tuo volto e che Arconte ti fai chiamare dai tuoi ignobili servi, vieni qui ad uccidermi di persona, e ti porterò via con me.
Annunci